Vai al contenuto principale

Info sul lavoro in Puglia

Puglia: panoramica generale La Puglia, conosciuta anche come il "Tacco dello Stivale”, è una Regione del Sud Italia ...

Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Candidature Salvato
Vedi più annunci

Puglia: panoramica generale

La Puglia, conosciuta anche come il "Tacco dello Stivale”, è una Regione del Sud Italia che ha nella ricchezza dei suoi scenari naturali il suo punto di forza. Grazie a spiagge meravigliose poste tra l'Adriatico e lo Ionio attira nei mesi estivi un grande numero di turisti. Proprio il lavoro nel turismo pugliese ha costituito, da sempre, il traino della sua economia. Negli ultimi 5 anni si è assistito ad un aumento del tasso di immigrazione, un fatto insolito per una regione che, nel corso della sua storia, si è caratterizzata per il fenomeno dell'emigrazione. Nonostante i dati raccolti dall'osservatorio JobPricing posizionino la Puglia al 15esimo posto tra le Regioni italiane per quanto riguarda la retribuzione annua (con una media di poco superiore ai 25.000 euro), il costo della vita si mantiene piuttosto basso per essere una zona turistica.

Puglia: opportunità di lavoro

Il lavoro in Puglia, pur nelle difficoltà determinate dalla crisi che ha colpito l'Italia fin dal 2008, può contare sulla presenza congiunta di industria, agricoltura e servizi. In particolare, questi ultimi beneficiano del turismo balneare, soprattutto nelle zone di Gallipoli e del Salento. Ne risulta un incremento di lavoro nel settore del marketing pugliese. Molte aziende sono infatti alla ricerca di esperti in web marketing, ma anche di posizioni di lavoro in ambito commerciale in Puglia.

Puglia: andamento dell’occupazione

L'Osservatorio del Mercato del Lavoro della Regione Puglia, esaminando i dati relativi all'occupazione dei primi 2 semestri 2015, ha confermato il trend positivo già evidenziato dall'ISTAT. Nei primi 3 mesi sono stati registrati 33.000 occupati in più rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente. Gli occupati totali sono arrivati a 1.190.000 unità, portando il tasso di occupazione dal 42,5% al 43,8%, mentre quello di disoccupazione è sceso al 20,3% (nel 2014 era del 21,3%). Da segnalare, infine, come prendendo in considerazione il primo semestre, risulti positivo il saldo tra nuovi rapporti di lavoro e lavori cessati (+ 115.000).

  1. Puglia