Skip to main content

Orientarsi tra le professioni ICT

Orientarsi tra le professioni ICT

Non è facile orientarsi tra le professioni ICT

Non è facile orientarsi tra le professioni ICT. E questo perché il mercato del lavoro evolve in quest’ambito a una velocità doppia, anzi tripla rispetto agli altri settori. Ne sanno qualcosa i tanti giovani che nutrono una passione particolare per il digitale, che vorrebbero investire in questo campo le proprie competenze, ma che si perdono in un’offerta non sempre chiarissima. Proviamo a capirne di più. 

 

Si dice che in autostrada il conducente più avveduto non sia quello che fissa l’automobile che gli sta davanti, ma quello che osserva la vettura che precede quella che gli è di fronte. La metafora è fin troppo chiara: per sapere in che direzione si muove il mondo, seguire il flusso degli eventi spesso non basta. Per non finire travolti dalla corrente della Storia, qualche volta bisogna provare ad anticiparla. Concetto che per laureandi e neolaureati di oggi si può tradurre facilmente in questo modo: provate a dare un’occhiata alla direzione verso cui il mercato del lavoro sta andando e vi risparmierete qualche brutta sorpresa nella vostra strategia di ricerca di lavoro.

  • Il mercato del lavoro evolve molto più rapidamente nel settore ICT
  • La domanda di professionisti dell’ICT è maggiore dell’offerta
  • Occorre monitorare la direzione del settore ICT per anticiparne gli sviluppi

Perché se è vero che i prossimi saranno anni di grande rivoluzione, e come tali piuttosto incerti, esistono anche delle certezze a cui aggrapparsi: una di queste riguarda la domanda di professionisti ICT che è da sempre maggiore dell’offerta prodotto dal sistema universitario.

Le professioni ICT: lo scenario

Realtà messa nero su bianco anche dalll’Osservatorio delle competenze digitali. Che nell’edizione 2020 fotografa con precisione chirurgica lo scenario che attende i futuri specializzati nelle professioni ICT. E conferma, semmai ce ne fosse stato bisogno, che è da lì che passa la fetta più consistente delle opportunità di lavoro future.

  • 106.000 unità : la domanda complessiva delle professioni ICT
  • 40% : la quota delle offerte di lavoro in ambito ICT sul totale pubblicate
  • - 28.500 unità : la differenza tra domanda e offerta nel settore ICT

Raccolti nei dodici mesi precedenti alla pubblicazione, i dati contenuti nell’indagine dell’Osservatorio dimostrano una volta di più che, così come il carbone è stato per la prima, la fibra ottica sarà il materiale alla base della quarta rivoluzione industriale appena cominciata. 

Solo per dare una stima, sono stati oltre 106 mila gli annunci di lavoro rivolti a profili ICT caricati sul web nel periodo di riferimento. Dato che fa dell’ICT  il settore economico prevalente con il 40% circa delle offerte di lavoro. E il trend, complice l’impatto della pandemia sui bisogni digital delle aziende, sembra essere destinato a crescere ancora.

I cinque trend dell’ICT

Già, ma cosa c’è dietro questi numeri? Quali sono le professioni più richieste nell’era della digitalizzazione delle competenze? Per rispondere meglio a questa domanda, andrebbero prima individuate le macroaree di riferimento. Ovvero i cinque trend tecnologici, o, se preferite, le cinque grandi arterie di questa rivoluzione che investe le professioni digitali di domani. In ordine sparso:

  • Cloud Computing
  • Mobile/App Economy
  • Internet Of Things
  • Cyber Security
  • Big Data

Le professioni ICT più richieste

In un contesto così suddiviso, i dati raccolti e analizzati dall’Osservatorio confermano che tutte le professioni ICT fanno registrare tassi di crescita a due cifre, in alcuni casi superiori al 70%. Come è accaduto al Data Specialist, al Quality Assurance Manager, al DevOps Expert e al Blockchain Specialist.

Crescita oltre il 70% per:

  • Data Specialist
  • Quality Assurance Manager
  • DevOps Expert
  • Blockchain Specialist

A queste si aggiungono le professioni ICT cresciute “solo” tra il 35 il 55 per cento. Come ad esempio Digital Educator, Cloud Computing Specialist, Product Owner e Solution Designer.

Crescita tra 35%-55% per:

  • Digital Educator
  • Cloud Computing Specialist
  • Product Owner
  • Solution Designer

 E il meglio, a quanto pare, deve ancora venire.

 

Orientati nel mercato del lavoro con Monster.it

Sapersi orientare nel mercato del lavoro offre un vantaggio strategico fondamentale perché facilita il contatto con la giusta opportunità professionale. In Monster ci impegniamo ogni giorno perché le tue competenze vengano valorizzate come meritano dal mercato. Consulta quotidianamente le nostre offerte di lavoro: carica il tuo CV e mettilo a disposizione dei recruiter che si affidano a Monster per la ricerca e selezione del loro personale.

 
 
 

 


Back to top