Skip to main content

Strategie e consigli per cercare un’offerta di lavoro sul web

Cercare un’opportunità professionale sul web è un’attività che richiede tempo e pazienza. In questa caccia al tesoro, diventa indispensabile sapere cosa cercare e in che modo farlo. La maggior parte dei siti che favoriscono l’incontro tra domanda e offerta di lavoro mettono solitamente a disposizione dell’utente due canali di ricerca: la ricerca per filtri e la ricerca per parola chiave.

La ricerca per filtri consente al candidato di cercare un’opportunità attraverso tutte le “etichette” associate a quell’annuncio. Per capire di cosa si tratta è necessario mettersi nei panni dell’azienda: quest’ultima, per inserire l’annuncio all’interno della job board, deve “categorizzarlo”, deve cioè classificarlo, associando una serie di etichette, che consentiranno poi al candidato di individuare quell’opportunità fra le centinaia di offerte presenti su quel sito. Tante possono essere le etichette o filtri utilizzati: dalla categoria alla data di pubblicazione, dalla tipologia contrattuale alla località. Se ad esempio stiamo cercando uno stage nel supply chain a Milano, applicheremo come filtri:

  • Location: Milano
  • Categoria: Logistica
  • Tipologia contrattuale: Stage

Con la ricerca per parola chiave, invece, il candidato inserisce all’interno del campo di ricerca una o più parole, legate alla posizione che si sta cercando. Questa modalità richiede maggiore abilità e la conoscenza di qualche strategia per rendere i risultati più numerosi o mirati.

Nel momento in cui inseriamo una parola chiave nel campo di ricerca, stiamo dicendo al sistema che vogliamo trovare tutti gli annunci che contengono esattamente quella parola. Sembra facile, ma in realtà questo tipo di ricerca può nascondere delle insidie se non correttamente utilizzata. Questo perché partiamo dal presupposto che l’azienda, che ha inserito l’annuncio, abbia usato la stessa parola che stiamo utilizzando. E se invece avesse usato un termine simile? Rischiamo di perderci delle opportunità. Ecco quindi che diventa fondamentale, quando si cerca lavoro online, ragionare sempre per sinonimi, individuando cioè tutte le potenziali parole e job title utilizzati per quel tipo di impiego. Ad esempio, possiamo cercare un’opportunità come venditore in un negozio, inserendo nel campo di ricerca la parola “Commesso”o “Addetto alla vendita” o “Sales Assistant”.

Non è facile questo tipo di ricerca, perché richiede effettivamente una buona conoscenza della funzione aziendale nello specifico e del mercato del lavoro in generale, cosa che un candidato alle prime armi spesso non ha. Come fare allora? Una soluzione è quella di operare una prima ricerca attraverso il filtro “categoria” e leggere i job title delle prime quattro/cinque pagine di risultati, proprio per farsi un’idea delle parole più utilizzate, e solo successivamente compiere una ricerca per parola chiave.

E se invece l’azienda avesse utilizzato lo stesso termine ma con una desinenza diversa? Anche in questo caso rischiamo di non intercettare tutte le opportunità di nostro interesse. Per aggirare l’ostacolo possiamo utilizzare il simbolo * (asterisco) in fase finale di parola. Così facendo estenderemo la radice di quella parola a qualsiasi desinenza, ad esempio

Commess* = commesso, commessa, commessi

“Addett* alla vendita” = addetto alla vendita, addetta alla vendita, addetti alla vendita

 

Per guadagnare tempo, possiamo lanciare una sola ricerca, che contenga tutte queste opzioni, utilizzando l’operatore booleano OR:

commess* OR “sales assistant” OR “addett* alla vendita”

In questo caso stiamo dicendo al sistema che vanno bene tutti quegli annunci che contengono almeno una di queste tre opzioni, vagliando però tutte le desinenze.

Per ridurre il numero di risultati, o mirare ancor di più verso quello che stiamo effettivamente cercando, possiamo utilizzare l’operatore booleano AND. Questo operatore va utilizzato quando vogliamo cercare gli annunci che contengono contemporaneamente più parole chiave. Ecco alcuni esempi:

(commess* OR “sales assistant” OR “addett* alla vendita”) AND (Milano OR Roma)

(commess* OR “sales assistant” OR “addett* alla vendita”) AND “part time”

(“supply chain” OR logistica) AND stage AND Milano

 

Una volta acquisita una buona dimestichezza con le due modalità, è possibile combinare la ricerca per filtri con quella per parola chiave, ad esempio:

Filtri
Tipologia Contrattuale: Stage
Località: Roma

+

Parola chiave: "Supply chain" OR logistica

La ricerca per parola chiave con l’ausilio degli operatori booleani può sembrare ostica, ma in realtà richiede semplicemente di ragionare alla stregua di un’equazione matematica.  Attenzione quindi alle parentesi e agli operatori logici, ma soprattutto alla scelta dei sinonimi. Il consiglio è quello di procedere prima a maglie larghe, utilizzando una o al massimo due alternative, e poi, via via, complicare la stringa di ricerca.

Giada Baglietto
HR Consultant
www.fiorentemente.it


Back to top