Skip to main content

Cambiare lavoro a 40 anni: una sfida stimolante

Trovare lavoro a 40 anni non è affatto impossibile: sono sempre di più, infatti, gli over 40 che scelgono di cambiare vita, rimettersi in gioco e affrontare nuove sfide non solo lavorative.

Cambiare lavoro a 40 anni: una sfida stimolante

Cambiare lavoro a 40 anni significa confrontarsi con una realtà lavorativa sempre alla ricerca di giovani e neolaureati ma anche prepararsi a una sfida stimolante e ricca di soddisfazioni. Trovare lavoro a 40 anni, infatti, significa poter vivere nuovamente le emozioni del primo impiego, impegnarsi totalmente in un’attività nuova e riscoprire le proprie capacità e abilità.

La fascia dei quarantenni è svantaggiata dal punto di vista anagrafico ma avvantaggiata sul piano delle esperienze e delle competenze maturate negli anni: cambiare lavoro a 40 anni, quindi, significa essere disposti a reinventarsi, magari scegliendo un settore completamente diverso da quello di appartenenza.

Per trovare lavoro a 40 anni è possibile partire dai propri interessi e dalle proprie passioni oppure fare riferimento alle richieste e alle esigenze del mercato. In entrambi i casi, è fondamentale prepararsi in maniera consapevole a questa scelta così importante.

Cambiare lavoro a 40 anni: idee e strategie

Cambiare lavoro a 40 anni rappresenta un mutamento significativo che coinvolge non solo la sfera professionale ma anche quella privata. Può essere molto utile, perciò, condividere questa idea in famiglia, parlare delle proprie aspettative e confrontarsi: i consigli delle persone più vicine, infatti, possono rilevarsi determinanti per prendere la scelta giusta.

Rilanciare la propria carriera a 40 anni significa anche essere disponibili a imparare cose nuove, ad esempio iscrivendosi all’Università o frequentando un corso di formazione; una scelta in tal senso consente di ampliare i propri orizzonti e di cercare un impiego diverso da quello svolto per tanti anni. I nuovi ruoli possono essere trovati non solo in altri settori ma anche all’interno della propria azienda: crescere in un’azienda e dimostrare il proprio valore, permette, dopo tanti anni di carriera, di proporre al proprio datore di lavoro un cambiamento di reparto o di incarico.

Come trovare lavoro a 40 anni: tutte le opportunità

Le opportunità per trovare lavoro a 40 anni sono tante e abbracciano diversi settori: chi vuole passare dal pubblico al privato, ad esempio, può prendere in considerazione l’idea di lavorare come tata, maggiordomo o cuoco a domicilio. Le soluzioni a disposizione spaziano da lavori tradizionali, ad esempio nel settore agricolo, a impieghi più moderni, come il sempre più apprezzato wedding planner; le esperienze maturate negli anni, quindi, possono essere reinvestite nei settori più disparati.

Bisogna prendere in considerazione, infine, la possibilità di affrontare un investimento in termini economici: il reddito percepito attraverso il nuovo lavoro, infatti, può essere inferiore a quello precedente; è dunque indispensabile avere a disposizione risorse finanziarie sufficienti.

Avere un piano di riserva è altrettanto importante. Nel caso in cui il progetto di cambiare lavoro a 40 anni non dovesse andare a buon fine, ad esempio, sarà possibile portare avanti il precedente lavoro. In conclusione, è importante coltivare nuovi progetti, ma è altrettanto importante lasciarsi sempre una possibilità per tornare sui propri passi.

 

Giada Baglietto
HR Consultant
www.fiorentemente.it


Back to top