Skip to main content

Il CV per neolaureati in ambito Commerciale – Cosa scrivere

Chi è alla ricerca di una prima esperienza professionale si accorgerà fin da subito che il mercato del lavoro offre molte opportunità in campo commerciale, in quanto tutte le professioni legate al mondo sales sono strettamente legate al business aziendale e quindi fondamentali per il buon andamento della società.

In linea generale, salvo qualche eccezione, per questo tipo di professioni non è richiesta una laurea specifica, ma risultano particolarmente importanti alcune competenze trasversali o soft skills. Pertanto, il cv di chi è alla ricerca di un primo impiego in ambito commerciale dovrà presentare una parte dedicata alle competenze trasversali o in un paragrafo dedicato o nella descrizione di eventuali esperienze di formazione, di tirocinio o di attività extraprofessionali.

Ma quali sono le soft skill richieste per chi vuole lavorare in ambio sales? Ecco le principali:

  1. Capacità di lavorare per obiettivi: rappresenta la capacità di operare in vista del raggiungimento di target numerici o qualitativi assegnati. E chi ha conseguito la laurea lo sa bene quanto sia importante stabilire degli obiettivi mensili o semestrali per poter raggiungere la meta finale.
     
  2. Propensione all’obiettivo: strettamente connesso alla competenza precedente, rappresenta la leva che spinge la persona a lavorare bene. Una forte focalizzazione e il desiderio costante di raggiungere il traguardo. Anche un giovane neolaureato può aver sviluppato questa competenza durante il periodo universitario, ad esempio riuscendo a laurearsi nei tempi stabiliti con il massimo dei voti.
     
  3. Capacità comunicative: non solo capacità di interloquire correttamente ma, in questo caso, l’abilità ad argomentare i benefici o vantaggi di un prodotto o servizio, o anche la capacità di saper comunicare con registri diversi a seconda degli interlocutori. Una buona parlantina unita alla sicurezza di ciò che si dice. L’università e la preparazione di esami orali possono rappresentare un’ottima palestra per allenare questa competenza.
     
  4. Capacità relazionali: la capacità di stabilire rapporti e creare legami empatici e a lungo termine è uno dei requisiti fondamentali per chi vuole crescere in questa professione. Creare un network, fidelizzare i clienti, scovarne dei nuovi è l’ABC del ruolo commerciale. Se si fa parte di qualche associazione, progetto o gruppo è bene metterlo in evidenza nel CV.
     
  5. Negoziazione: è la competenza più complessa, ma anche quella che rivela la vera indole commerciale. Rappresenta la capacità di ricercare ed utilizzare margini di trattativa per raggiungere il risultato, trovando nuove alternative e accordi.
     
  6. Ambizione: requisito indispensabile per lavorare in questo ambito, rappresenta la volontà di spostare l’asticella sempre più in alto.
     
  7. Resistenza allo stress: chi lavora nel commerciale può ricevere tante gratificazioni, ma nello stesso tempo è soggetto a forte stress, per via delle pressioni che arrivano dall’azienda per il raggiungimento degli obiettivi. Solo chi possiede una buona tolleranza allo stress può lavorare in questa funzione.

Alcune di queste competenze, come la negoziazione, sono difficili da esprimere nel cv ed emergono durante il colloquio, altra invece come la tensione all’obiettivo, possono essere ben evidenziate nel curriculum, apportando degli esempi concreti delle situazioni in cui si sono messe in campo. Tali situazioni possono riferirsi al periodo universitario, a esperienze di tirocinio o anche ad attività extraprofessionali.

Oltre alle soft skills, le aziende che ricercano neolaureati per ruoli commerciali possono richiedere particolari conoscenze linguistiche e informatiche. È bene quindi citare nel curriculum eventuali certificazioni linguistiche o informatiche conseguite ed evidenziare tutte le esperienze di formazione o tirocinio svolte all’estero.

Infine per alcuni ruoli è richiesta la disponibilità a trasferte o anche la disponibilità ad utilizzare un proprio mezzo di trasporto. Indichiamo quindi nel cv la nostra disponibilità a viaggiare, le patenti che possediamo e se siamo automuniti.

 

Giada Baglietto
HR Consultant
www.fiorentemente.it


Back to top