Skip to main content

Lettera di presentazione per candidature online e offline: qual è la differenza?

Lettera di presentazione per candidature online e offline: qual è la differenza?

Le regole per una buona candidatura, spontanea o meno, sono pressoché sempre le stesse: il CV deve essere aggiornato, così come la lettera di presentazione, occorre inoltre una forte attenzione ai dettagli e una sintassi corretta e una sintesi efficace.

Lettera di presentazione per la candidatura online: consigli pratici

In genere, sia che si tratti di candidature spontanee (invio del proprio Curriculum Vitae non in risposta ad una posizione aperta) sia in caso di risposta ad un annuncio di lavoro, il primo consiglio è quello di informarsi sull’Azienda inserzionista. Se il suo nome è chiaramente espresso nell’offerta di lavoro, potremo facilmente rintracciare il suo sito web in rete. È importante farlo, perché studiare il linguaggio e la comunicazione ci darà un’impressione più precisa sul suo approccio nei confronti del pubblico, dei consumatori e degli utenti. E potremo quindi impostare una lettera di presentazione per la candidatura adatta al nostro interlocutore. Potranno anche tornare utili informazioni come l’anno di fondazione, il posizionamento sul territorio o i prodotti (o servizi) offerti ai quali fare riferimento nella lettera.

Nel caso di risposta a un annuncio letto sul giornale o sui siti web specializzati, un’introduzione consigliabile potrebbe essere: “Con riferimento al vostro annuncio su Monster.it o [Nome del giornale], ho il piacere di inviarVi il mio Curriculum Vitae per la posizione di Assistente al direttore tecnico”.

Per una candidatura online è importante riportare:

  • il riferimento numerico o alfanumerico dell’annuncio, spesso inserito all’inizio o alla fine del testo dell’offerta. Questo sarà da inserirsi nell’oggetto, mentre nella lettera di presentazione andrà segnalata la posizione ricercata per esteso. Sui portali di recruiting online come Monster, c’è la possibilità di caricare preventivamente le lettere di presentazione per una candidatura da utilizzare (fino a 5), per poi scegliere quella più idonea da allegare al CV solo al momento della candidatura vera e propria
  • se si sta inviando il CV direttamente a un’Azienda per una candidatura spontanea (magari tramite la sezione “Lavora con noi” o “Carriere” di cui ormai la maggior parte dei siti aziendali dispongono), oppure per essere inseriti nella banca dati di qualche società di selezione, allora sarà auspicabile presentarsi direttamente nell’oggetto, scrivendo “Autocandidatura”, “Candidatura spontanea” oppure “Richiesta inserimento nella Vs. banca dati”

Dopo il riferimento bisognerà occuparsi della stesura delle 3 fasi della lettera di presentazione.

Lettera di presentazione per la candidatura offline: consigli pratici

Sono molto rari ormai i casi di candidature realmente offline, poiché le nuove tecnologie e il web hanno ottimizzato i tempi, i costi e la comunicazione fra Aziende e candidati. Questo significa che anche sull’inserzione del giornale, difficilmente troveremo indicazioni sull’invio del Curriculum cartaceo (via posta) ma piuttosto il rimando a un sito Internet o a un indirizzo e-mail.

Esistono tuttavia delle accortezze di stile e di forma che è bene tenere a mente anche rispetto al CV e alla lettera di presentazione per una candidatura offline:

  • Prepararsi al colloquio include anche stampare e portare sempre con sé una o due copie di riserva del Curriculum.
  • In caso decideste di partecipare a Career Day o Fiere del Lavoro: portate sempre con voi alcune copie del vostro CV e della lettera di presentazione.

Vediamo a cosa prestare particolare attenzione:

  • il tipo di carta utilizzata per la lettera di presentazione sarà la stessa del Curriculum, visto che si accompagneranno: un foglio A4 da 80 grammi sarà sufficiente, mentre è meglio evitare fogli colorati o creatività improvvisate, così come la carta troppo leggera o troppo spessa;
  • utilizzare una formattazione adeguata: è consigliabile lo stesso
  • carattere usato per scrivere il Curriculum, non troppo grande né troppo piccolo, con un’interlinea consona alla lettura (1,5);
  • lo stile deve essere il più chiaro possibile e comunque coerente con il lessico del CV;
  • i selezionatori raccomandano di non scrivere oltre le 15-20 righe di testo;
  • una prova di stampa non guasta mai!

Guarda qualche esempio di lettera di presentazione e di CV!